29.3.06

Lista di possibili segnalibri, tutti effettivamente usati

Una banconota da mille lire
Una fotografia
Una cartolina
Una lettera nella sua busta
Uno scontrino
Un biglietto del treno
Una carta d'imbarco
L'involucro di carta di una tavoletta di cioccolato
Una lettera senza busta
Un biglietto del tram
Un foglietto bianco
Una lista della spesa
Un quadrifoglio in una bustina trasparente
Un ritaglio di giornale, con riferimenti al libro che lo ospita
Un calendarietto bianca/volta
L'involucro esterno di una bustina di tè
Il conto di un ristorante
Il biglietto di un concerto
Un pezzo di metro ikea
Un nastro
Una foglia
Una busta vuota
Un chiudipacco
Una strisciolina di carta strappata
L'etichetta di una bottiglia di vino
Un volantino pubblicitario piegato a metà
Un bugiardino mai aperto
Un post-it che ha perso l'adesivo
Un numero di telefono misterioso
L'invito a una mostra
La fascetta promozionale del libro stesso, o di un altro
Il coperchio di un astuccio di cartone (es. di un profumo)
La cartina di un cicles (=la ciunga piemontese)
La ricevuta di un conto corrente pagato
Una carta di caramella Rossana

10 commenti:

elokia ha detto...

Eccomi qui, piemontese DOC 100% purosangue, a confermare che non so cosa cacchio sia una ciunga... ma i cicles si', dannazione!! :-D

milo ha detto...

credo che la ciunga sia lezione milanès. Alternativa: cingomma (ma non la saprei localizzare).
Rimasi molto colpita quando scoprii che il cicles è qualcosa tipo il lattice di un albero messicano che può essere appunto masticato. Insomma la ciunga doc eheheh.

melpunk ha detto...

so che ciunga si dice a verona milano non so
ciao

melpunk ha detto...

ah
ricordo che cingomma si dice in puglia

pbeneforti ha detto...

cingomma si dice anche qua, ma ormai è desueto anche tra i bimbi under 8

Livietta ha detto...

Mancano:
matite, etichette di vestiti, forcine per capelli, fazzoletti di carta (puliti), biglietti da visita

decablog ha detto...

la banalissima "orecchia" vale? ;)

milo ha detto...

decablog: vale, vale :o)
livietta: come, una matita? un po' troppo traumatico, non trovi? Ma poi: etichette di vestiti, celo. Forcine, manca (mai usate). Fazzoletti di carta, manca.

manginobrioches ha detto...

io anche una spilla da balia, una rosa, un cuoricino di foglia di rame, uno spago

Anonimo ha detto...

dimentichiamo...un altro libro! quando ne leggi due contemporaneamente segni le pagine a vicenda ^^